You are hereGli organi storici della Città di Cortona

Gli organi storici della Città di Cortona


Ecco alcuni cenni storici sulle chiese cortonesi ove sono collocati organi storici restaurati e funzionanti. Per ogni punto della mappa è disponibile una scheda dettagliata sulla Chiesa e sull'Organo:











Chiese e Organi di Cortona:

1) Cattedrale:
La Chiesa L'Organola costruzione della chiesa di stile rinascimentale ebbe inizio nel 1481 e termine nel 1507; l’elevazione a Cattedrale ebbe luogo nel 1508. L’attribuzione a Giuliano da Sangallo e alla scuola del Brunelleschi è tuttora da provare. Il campanile e la galleria esterna risalgono al XVI secolo. All’interno opere di P.Berrettini, L. Berrettini, G. Vasari, F. Signorelli, L. Signorelli, C. Allori , R. Vanni, A. Sellari e G. Severini. L’organo fu costruito da Antonio da Siena ( detto il Piffaro) nel 1517 e fu ristrutturato da A. Ducci nel 1840 (vedi scheda)

2) Chiesa di San Domenico:
La Chiesa L'Organola costruzione della chiesa gotico-monastica fu ultimata nel 1438 su committenza dei domenicani cortonesi. L’interno, gravemente danneggiato per il crollo del soffitto, fu restaurato nel 1596; a questa data risalgono i grandi altari laterali, il pavimento e la scialbatura degli affreschi. Molte delle opere un tempo conservate all’interno sono al museo diocesano; restano oggi il polittico di Lorenzo di Niccolò (1402), opere di L. Signorelli, di Palma il Giovane, di A. Commodi, del Passinano, oltre a frammenti di affreschi del Marcillat e di Bartolomeo della Gatta.L’organo fu costruito da Luca di Bernardino da Cortona con la collaborazione del nipote Agostino nel 1547 (vedi scheda)

3) Chiesa di Santa Maria Nuova:
La Chiesa L'Organoubicata fuori le mura, sull’antica via che da porta Colonia conduce all’eremo francescano delle Celle. La chiesa i cui lavori iniziarono nel 1550 fu completata nel 1610. Al progetto ed alla direzione lavori presero parte il cortonese Battista di Cristofanello Sensi e Giorgio Vasari. La chiesa è l’unica in Cortona a croce greca. All’interno sono conservate opere pregevoli di A. Allori, di J. Chimenti detto l’Empoli, di A. Zabarelli e di B. Ciarpi. L’organo fu costruito dal cortonese Cesare Romani con la collaborazione del figlio Agostino nel 1613 (vedi scheda)

4) Chiesa di S.Filippo Neri:
La Chiesa L'Organouna chiesa del tutto particolare, che non ha facciata, non ha abside, inglobata fra case che si affacciano su via Roma e via Ghibellina. Fu costruita dagli Oratoriani di San Filippo Neri, su progetto dell’architetto cortonese Antonio Jannelli e consacrata nel 1728. Nel suo interno, a croce latina, sono conservate importanti tele di G.B. Piazzetta, di C. Sagrestani e della scuola di G.Reni. L’organo fu costruito dal fiorentino Antonio Felice Parlicini nel 1719. (vedi scheda)

5) Chiesa del Monastero di Santa Chiara:
La Chiesa L'Organola chiesa si trova all’interno dell’ambiente monastico progettato da G. Vasari e ultimato nel 1578. La chiesa è divisa in due parti: la prima termina con l’altare maggiore e la seconda è costituita da un ampio coro monastico. All’interno una Deposizione, opera giovanile di P. Berrettini e tele di L. Berrettini e A. Commodi. L’organo fu costruito da Giacobbe e Serafino Paoli di Campi Bisenzio (FI) nel 1832. (vedi scheda)

6) Chiesa della Santissima Trinità:
La Chiesa L'OrganoIl monastero cinquecenteco della SS. Trinità fu edificato nel XVI secolo; la chiesa inferiore, consacrata nel 1790, è completamento all’interno dell’edificio monastico. Sin dalle origini era aperta al pubblico che vi accedeva dalla via della SSTrinità. Abbandonata per diversi decenni è stata recuperata grazie all’intervento dell’associazione degli organi storici di Cortona. Sulle pareti e sugli altari sono collocate pregevoli opere pittoriche fra cui una tela di Tommaso da San Frediano. L’organo è opera dei pistoiesi Giosué Agati e figli (1833). (vedi scheda)

7) Chiesa di San Cristoforo:
La Chiesa L'Organoè certamente fra le chiese più antiche di Cortona. Un’iscrizione in pietra ricorda l’anno della consacrazione, il 1192. Nel 1575 fu quasi completamente distrutta da un incendio e successivamente ricostruita .L’interno della chiesa medievale era completamente affrescato : dalla distruzione si è salvato l’affresco rappresentante la Crocifissione, l’Annunciazione e l’Ascensione. Frequenti sono stati i restauri nel XIX e XX secolo. L’organo fu costruito da Giovanni Banci di Castiglion Fiorentino nel 1856 (Vedi scheda)

8) Chiesa del convento delle Poverelle:
La Chiesa L'Organola chiesa, interamente all’interno del complesso monastico, fu edificata nel 1426. L’accesso è da via Maffei ed i locali attigui conservano le caratteristiche costruttive degli ambienti medievali. Di grande suggestione è il coro, situato in alto, e completamente invisibile dalla chiesa. Fra le opere conservate all’interno un dipinto di S. Conca e un grande dipinto su tela di P. e L. Berrettini. La paternità dell’organo, di sicura fattura ottocentesca, è a tutt’oggi da scoprire. (Vedi scheda)



INFO e ADESIONI:

PER ADERIRE ALL'ASSOCIAZIONE:

SCARICA IL MODULO D'ADESIONE

E' sufficiente un versamento di € 51,60 sul c.c. postale n° 15915549 intestato all'Associazione

PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA' SOCIALI:

Contattateci via e-mail